[Home] [partenza] [percorso] [passo] [la valle] [lago] [storia] [link]

 

 la storia

 

Montagna carnica Ŕ anche trincea. Tutti i sentieri di questa zona di confine sono praticamente mulattiere di guerra, molto battute durante la Prima Guerra mondiale. Come non ricordare!
Gli austriaci controllavano la giogaia di Fle˛ns, lasciando libera la Cresta Verde. Gli italiani tenevano posizione sulla linea dei monti Chiadenis-Avanza-Navagiust, mantenendo un solido sbarramento alla Stretta di Fle˛ns.
La situazione sui due fronti opposti (distanti fra loro un paio di chilometri) rimase statica per tutto il periodo della guerra, essendo incontrollati (tranne qualche colpo di pattuglie isolate) gli alti bacini delle valli Fle˛ns e Sissanis.
Nel punto in cui ci troviamo, la linea italiana era attestata sotto il lago di Bordaglia, mentre l'austriaca dal passo Val d'Inferno (che toccheremo pi¨ avanti) si estendeva alla Creta di Bordaglia, a questo Passo Giramondo e fino all'anticima nord del monte Volaia.
Il restante tratto di cresta era presidiato dagli italiani.