Inno all'estate di Laura De Stefani

Sta sorgendo il SOl
di una tiepida giornata
l'alunno se ne duol
di averla cominciata:
il sole alto nel cielo l'estate ricordava
di mare in spiaggia in nube la mente divagava
il sole alto nel ciel
l'estate ricordava
e chino sopra i libri
l'alunno si annoiava

Trillava il campanel
di quel tedioso giorno
schizza dal cancel
qui non farÓ ritorno

Il Sole sfolgorante
l'estate inaugurava
l'alunno Ŕ giÓ festante:
la scuola terminava

I libri con lo studio
vanno via gettati
l'alunno vacanziero
li ha giÓ dimenticati.